Napoli Cittadini per un piano alternativo dei rifiuti




Eventi | Francesco Lubrano Lavadera | 8 aprile 2011 alle 20:35

manifestazione rifiutiSabato 9 Aprile i Cittadini Campani proporranno agli abitanti di Napoli e della Campania il PIANO ALTERNATIVO DEI RIFIUTI la cui attuazione permette, finalmente, di superare una crisi che dura da 17 anni.

Dalle ore 10:00 parte da PIAZZA DANTE a Napoli, la manifestazione UNITARIA ed apartitica per l’attuazione del PianoAlternativo dei Rifiuti in CAMPANIA.

Cittadini Campani, dopo 17 anni di inutile attesa, presentano allacittà ed alla regione un piano concreto che punta al RICICLO TOTALE della materia. Finalmente, al centro del processo di gestione dei rifiuti ci sono icittadini, attori principali della “Raccolta Differenziata Porta aPorta”, destinatari delle nuove opportunità di LAVORO, favoriti nellacreazione di nuove IMPRESE per l’ampliamento della ricca filiera delrecupero dei materiali. Un piano che aderisce in pieno alle istanzedella comunità scientifica internazionale, nel rispetto delledirettive della Comunità Europea.

Intanto, sommersi dalla spazzatura della “nuova”, prevedibile, crisi,i Cittadini di tutta la regione, guardano con sdegno all’assenzatotale di Comune, Provincia e Regione, sicché alla nostra validaproposta segue, forte e chiara, la protesta.

Nei 4 MESI che ci separano dalla precedente manifestazione di sabato18 dicembre, con poca spesa, si sarebbero potuti realizzare:

• un numero adeguato di ”Impianti di Compostaggio” per la conversionedell’umido.

• i primi centri di ”Trattamento Meccanico Manuale” perl’indifferenziato secco. ,

I vantaggi per la comunità, dalla riduzione della quantità sul totaledei rifiuti, al risparmio sui costi di invio dell’umido fuori regione, sarebbero OGGI evidenti.

Le istituzioni, invece, cadono nel ridicolo annunciando soluzioni pigre e già sentite e, al punto in cui siamo, offensive, per:

• tempo: altri 3 interminabili anni d’incertezza e, cioè, di munnezzaper le strade.

• denaro pubblico: addirittura 500 milioni di € ad inceneritore per unnumero totale di 4, un’opera sovradimensionata, basata su di unatecnologia inquinante e superata.

• salute pubblica: ancora decine di maleodoranti discariche che,con l’attuale traffico di rifiuti tossici industriali, ammaleranno ulteriormenteterre ed abitanti.Un sacrificio insostenibile che i Cittadini Campani respingonototalmente al mittente.

Per questi motivi, sabato mattina, i CITTADINI di questa regionetorneranno a manifestare perché prevalga il BUONSENSO e si affermi il“Piano Alternativo dei Rifiuti” e facendo nuova richiesta formaled’incontro con le istituzioni, nelle sedi più opportune: i ConsigliMonotematici sui Rifiuti, regionale, provinciale e comunale, apertialla cittadinanza ed al confronto pubblico

Lontani da logiche partitiche e a difesa del principio che i servizipubblici debbano funzionare a prescindere dal colore politico delleamministrazioni, sono ESCLUSI dal corteo tutti i partiti politici ed iloro candidati sindaci.

PROGETTO CITTADINI CAMPANI per un piano alternativo dei rifiuti

Tags: , , , , , , , ,

Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO!


Napoli su Facebook: ti piace? Sottoscrivi il nostro feed RSS

Citycool su Facebook





Articolo scritto da Francesco Lubrano Lavadera

Francesco Lubrano Lavadera Francesco Lubrano Lavadera Blogger | Web Editor per @AffacciaSulMare.it | Istruttore di Basket
Sito: http://procida.blogolandia.it


blog comments powered by Disqus